Servizi

Progettazione

 

Revisione architettonica

 

 

Progettazione termotecnica

 

 

Progettazione energetica

 

 

Progettazione elettrotecnica

 

 

IKHOUSE Building, divisione della società IKH Italia srl operante nel campo della progettazione edile ed architettonica, strutturale, impiantistica e nel campo energetico, revisiona principalmente progetti architettonici realizzati da altri progettisti adattandoli ai propri sistemi costruttivi, essa è in grado di offrire una sintesi di competenze tali da garantire una ottimale integrazione delle funzioni del complesso immobiliare.



Tale sinergia  permette di:

•  Ottimizzare il risultato progettuale in termini di costi di realizzazione e di migliore qualità dell'opera che nasce pensata come funzionale aggregazione delle risposte alle singole problematiche anzichè come stratificazione di proposte elaborate individualmente dalle varie competenze interessate

•  Garantire tempi di realizzazione del progetto molto ridotti rispetto al normale "modus operandi" costituito dalla collaborazione occasionale fra diversi professionisti la cui integrazione è sempre difficoltosa; il fattore tempo è decisamente importante laddove si debba concretizzare prima possibile la fase di flussi di cassa positivi per l'azienda committente e quindi si può fornire su questo fronte un notevole valore aggiunto

•  Ridurre le variazioni in corso d'opera in quanto le opere nascono già con le varie funzioni integrate sin dalla loro prima progettazione; questo aspetto introduce indirettamente un altro elemento di riduzione dei costi

•  Affrontare il lavoro con le più ampie garanzie di competenza in quanto l'ampio organico della società e dei suoi collaboratori ricopre tutte le competenze tecniche necessarie ad una realizzazione immobiliare di qualsiasi tipo

Va sottolineata la particolare competenza della nostra società in ambito energetico ed ambientale, che la contraddistingue decisamente dalla concorrenza, su temi specifici che oggi hanno una rilevanza strategica in termini di ritorni dal mercato per la diffusa sensibilizzazione che è stata operata in questi ultimi anni.

Un valore aggiunto di cui il cliente IKHOUSE Building può beneficiare è anche una pianificazione tecnico-finanziaria dell'investimento, in quanto le varie fasi dell'investimento del cliente (se richiesto) vengono esaminate preventivamente con analisi finanziarie basate sui metodi del VAN, del TIR e determinando il Pay-back time. La pianificazione finanziaria permetterà anche di gestire le fasi di realizzazione in modo da allocare al meglio le risorse finanziarie e nel contempo generare il maggior flusso di cassa per l'azienda committente.

IKHOUSE Building si contraddistingue per una moderna impostazione della struttura tecnica: il ricorso alle più moderne tecnologie di produzione costituisce garanzia per il cliente sulla disponibilità di soluzioni progettuali qualitativamente all'avanguardia. 
 

Prefabbricazione

IKHOUSE Building tramite la divisione EPC progetta l'ingegnerizzazione delle pareti e dei solai per poterli prefabbricare in cantiere. Questo sistema consente di ridurre sia i costi sia i tempi di costruzione aumentando la qualità. Un altro vantaggio dei sistemi costruttivi IKHOUSE è che non necessitano di investimenti importanti per realizzare la prefabbricazione in cantiere.

Know-how

IKHOUSE Bulding concede con la progettazione anche il know-how dei propri sistemi costruttivi ai costruttori rendendoli più competitivi nei confronti dei loro concorrenti.

Programmazione

 

Costi e tempi di esecuzione

La realizzazione di un’opera è funzione dei costi di realizzazione e delle spese fisse; quindi diminuendo i tempi di realizzazione si diminuiscono i costi.

I sistemi di costruzione IKHOUSE permettono di prefabbricare in un laboratorio costruito o neleggiato in cantiere con poca manodopera utilizzando delle apposite dime i solai, le pareti esterne e le pareti interne già comprensive di impianti e infissi.

 

Programmazione - Diagrammi di Gantt e Pert

La programmazione all’interno di un cantiere edile è quell’attività che permette la realizzazione dell’opera in ragione delle necessità tecniche dell’opera, nel rispetto della programmazione finanziaria dell’impresa.

La programmazione finanziaria è un’attività gestita direttamente dai vertici dell’impresa; essa relaziona la produzione con i suoi costi, l’emissione degli stati di avanzamento ed il relativo incasso, il tutto rapportato all’unità di tempo. Questa programmazione è utile per capire gli sbilanciamenti economici ed i rientri contabili dell’impresa.

La normativa vigente prevede che tra i documenti di appalto sia presente il cronoprogramma a cui l’impresa vincitrice dell’appalto dovrà attenersi. L’impresa può proporre variazioni a tale cronoprogramma, ma una volta stabilito, il direttore di cantiere formulerà alla direzione tecnica dell’azienda la richiesta delle maestranze e dei mezzi necessari per la sua attuazione.

Iniziati i lavori, bisognerà verificarne l’andamento ed in caso di incongruità o di variazioni provvederà al riallineamento delle quantità di produzione.

Per fa questo si potrà avvalere di schemi e diagrammi di controllo. I più usati sono il P.E.R.T. (Program Evaluation and Review Tecnique) ed il Gantt, programma sviluppato negli anni ’50 da H. L. Gantt.

Il diagramma di P.E.R.T.  relaziona delle attività a degli eventi; le attività sono rappresentate da frecce orientate, per es. installazione cantiere, rivestimenti, pitturazioni; gli eventi rappresentano l’inizio e la fine di una attività; ogni attività inizia con un evento e finisce in un altro evento.

Il diagramma di Gantt è un diagramma bidimensionale a barre in cui nella prima colonna sono indicate le attività, nelle altre colonne le unità di tempo, mentre nelle righe sono evidenziate i tempi necessari per compiere le attività collegate. Il diagramma di Gantt appare utile per avere un quadro immediato dell’opera, inoltre in esso compaiono le sovrapposizioni delle lavorazioni e viene utilizzato anche per la verifica dell’andamento dei lavori. Infatti datando le unità di misura e quantizzando le lavorazioni si può valutare l’andamento delle attività.

Piano degli acquisti

La direzione tecnica dell’impresa trasmetterà al direttore tecnico di cantiere un documento in cui sono analizzati gli acquisti dei materiali. Questo documento è comunemente definito come “piano degli acquisti”. In esso compaiono i materiali che l’impresa dovrà far pervenire in cantiere, i tempi di arrivo,  i modi di consegna e delle note specifiche relative a materiali particolari. Il direttore di cantiere verificherà la congruità di tale piano ed nel caso riterrà opportuno produrre dei cambiamenti, comunicherà tali variazioni alla direzione tecnica dell’impresa.

 

Personale e costi del personale

Come già esposto precedentemente, il reperimento, il costo e la gestione  del personale costituiscono parte integrante della valutazione dell’andamento temporale ed economico del cantiere. Per comprendere l’incidenza di questo costo sulla produzione basterà verificare, lavorazione per lavorazione, i tempi di esecuzione necessari per la realizzazione di ogni lavorazione, moltiplicati  per il numero di operai, a cui si aggiungeranno gli utili di impresa e i costi fissi;  il tutto andrà  riferito al parametro di budget.

Quindi se il direttore di cantiere si troverà nella necessità di abbreviare i tempi delle lavorazioni, potrà aumentare il numero delle maestranze fino a raggiungere la data fissata; il tutto tenendo presente quanto detto sopra in merito all'economia di scala.

 

Costo dei mezzi nel cantiere

Come già descritto nel capitolo precedente i mezzi di cantiere sono di diversa dimensione, ma per la gestione, essi rispondono ai medesimi parametri.

Nella decisione dell’uso di determinati mezzi, bisognerà tenere presente la durata di impiego e i costi di gestione; quando i mezzi vengono impiegati per breve tempo converrà noleggiarli, a freddo o a caldo; se i tempi di impiego di un mezzo sono lunghi converrà verificare la congruità economica del loro acquisto.

 

Movimenti di mezzi e materiali

Durante l’esecuzione dei lavori in un cantiere edile è consueto che avvengano dei movimenti di materiali e mezzi. Questi movimenti vengono elencati in un apposito registro in cui verrà riportato l’arrivo, la quantità e l’uscita dei mezzi o materiali.

Per i materiali, questo sistema ricopre una importanza maggiore in quanto si ha una contabilità di magazzino. I movimenti dei mezzi e dei materiali vengono attestati dai “documenti di trasporto” (d.d.t.) i quali riportano tutti i dati necessari per identificare le merci trasportate.

Il direttore di cantiere, in relazione alle prescrizioni degli ordini di acquisto formulerà, alle ditte fornitrici, gli ordini di consegna dei materiali in cantiere.

Direzione lavori


Direzione lavori dei sistemi costruttivi IKHOUSE

 

La Fase di Direzione Lavori segue, normalmente, quella della progettazione: è la fase in assoluto più delicata del processo in quanto, sulla base di un progetto redatto per il soddisfacimento degli obiettivi del cliente, devono essere eseguite le opere da parte di una ditta. La qualità dell'opera e la sua rispondenza ai documenti contrattuali sono fortemente dipendenti dall'operato del Direttore Lavori il quale deve:

•  Vigilare sulla rispondenza delle opere alle previsioni progettuali sia in termini qualitativi che quantitativi, disponendo anche, qualora vi siano inottemperanze esecutive, la demolizione ed il successivo rifacimento delle opere stesse

•  Accertare che i lavori proseguano secondo i programmi temporali definiti in sede contrattuale, evitando, per quanto possibile, che si generino ritardi nella ultimazione delle opere, curando le dispersioni di tempi nei coordinamenti fra le varie imprese appaltatrici eventualmente presenti sul cantiere

•  Condurre un accurato e metodico controllo delle opere eseguite ai fini di redigere le contabilità lavori per le emissioni degli Stati di Avanzamento Lavori e delle Contabilità finali

•  Limitare e contrarre al massimo tutte le richieste di maggiori compensi inevitabilmente portate avanti dalle ditte, vigilando sulla effettiva necessità di varianti e limitandone la consistenza economica


E' evidente che tale attività, se condotta in maniera assidua, comporta un impegno notevole per i tecnici incaricati della Direzione Lavori, ma è anche indispensabile una qualità di tale servizio per il raggiungimento di un buon livello qualitativo dell'opera, nel rispetto dei tempi e delle previsioni di costo.

Siamo ormai abituati ad un regime di mercato in cui le varianti e quindi i costi finali raggiungono valori percentualmente significativi dell'opera, i tempi di consegna dell'opera finita sono sempre più lontani dalle previsioni iniziali e l'opera non possiede qualitativamente tutti i requisiti previsti progettualmente. Consci di questa situazione di mercato in cui operiamo, il nostro servizio è fortemente indirizzato, anche tramite i processi di qualità, ad assicurare i requisiti esposti nella misura migliore possibile e le risorse umane necessarie per la conduzione del cantiere vengono messe a disposizione con specifiche competenze (in cantiere oltre al Direttore Lavori vi sono assistenti per le varie competenze richieste) garantendo la puntualità del servizio nella sua azione di controllo.

Altro aspetto che riteniamo importante nella conduzione di un cantiere in maniera professionale è l'assenza totale di interessenze e coinvolgimenti con le imprese esecutrici, per cui uno dei nostri principi base è quello del massimo rispetto della deontologia professionale da parte di tutti i tecnici, in modo da poter evitare trattamenti di favore alle imprese: IKH Italia srl si pone pertanto a tutti gli effetti in sostituzione del Committente nella vigilanza assidua e rigorosa delle opere in corso di esecuzione.

 

HOME